Il regolamento

ISCRIZIONE

Le domande di iscrizione si ricevono a partire dalla giornata di open day organizzata dalla scuola.

Si possono iscrivere i bambini che secondo la normativa scolastica vigente, possono usufruire di tale istituzione.

All’atto dell’iscrizione deve avvenire il pagamento di una quota (compreso il lenzuolino fornito dalla scuola) che in caso di ritiro della domanda, non verrà restituita.

Potete scaricare il modulo della privacy direttamente da qui: MODULO PRIVACY

RETTA

L’ importo della retta è fissato annualmente dal Comitato di Gestione ed il pagamento è da effettuarsi entro il giorno 10 di ogni mese.

Nell’ eventualità di assenza giustificata per un intero mese o nel caso in cui il genitore decida di ritirare il proprio figlio prima della conclusione dell’ anno scolastico, si è stabilito il pagamento di una quota minima mensile obbligatoria. Sarà sufficiente la frequenza del bambino per una sola giornata, per riportare l’ammontare dell’ intera quota mensile.

L’assenza ingiustificata per un intero mese comporterà il depennamento dell’alunno dalla frequenza scolastica per l’anno scolastico in corso.

La scuola chiederà un contributo alle famiglie solo per l’attività psicomotoria.

INGRESSO E USCITA DEI BAMBINI

L’ingresso dei bambini deve avvenire dalle ore 8.30 alle ore 9.00 e l’uscita dalle ore 15.45 alle ore 16.00. I genitori consegneranno i bambini direttamente alle insegnanti.

Per coloro che usufruiscono dei servizi di anticipo e prolungamento, l’orario si estende dalle ore 7.30 alle ore 8.30 per l’entrata e dalle ore 16.00 alle ore 17.30 per l’uscita.

L’uscita anticipata dei bambini è prevista dalle ore 13.15 alle ore 13.30 per validi motivi.

I bambini dovranno essere ritirati dai genitori o da persona maggiorenne delegata per scritto.

Per la buona educazione dei bambini e per motivi organizzativi connessi al corretto svolgimento delle attività didattiche, si richiede il rispetto degli orari di entrata e uscita.

SERVIZIO ANTICIPO E POSTICIPO

Il servizio, a pagamento anticipato, è rivolto a tutti i bambini iscritti alla scuola. Il numero limite di iscrizione è di 25 bambini. La priorità è rivolta a coloro i cui genitori per giustificati motivi di lavoro hanno necessità di anticipare l’ingresso a scuola alle 7.30 e/o posticipare l’uscita alle 17.30.

La domanda va effettuata su apposito modulo disponibile presso la scuola, sul quale sono riportate le modalità di richiesta, la documentazione da inoltrare, i costi e le modalità di pagamento.

ASSENZE

Alla luce della Legge Regionale 12 del 4 agosto 2003, è stato abolito il certificato medico di riammissione scolastica al termine della malattia. Al fine di tutelare l’intera comunità scolastica, si chiede ai genitori di portare il bambino a scuola solo quando ne è avvenuta piena guarigione.

In applicazione del DGR 30 settembre 2004- VII / 18853, qualora un bambino presentasse sintomi riguardanti in particolare febbre, dolori intestinali, esantema e congiuntivite, si avviseranno telefonicamente i genitori che provvederanno al ritiro del figlio. In questa ultima situazione, la riammissione a scuola potrà avvenire previa consegna all’insegnante di un’ autocertificazione del genitore (il modello di tale autocertificazione viene dato alle famiglie, dalla scuola stessa).

PRESENZA DEI GENITORI ALL’INTERNO DELL’EDIFICIO SCOLASTICO

I genitori sono invitati a non soffermarsi nelle sezioni e negli spazi di attività dei bambini, sia al momento dell’entrata che dell’uscita perché l’insegnante è esclusivamente occupata alle attività stabilite e in modo particolare deve garantire con la vigilanza, la sicurezza dei bambini. La presenza dei genitori all’interno dell’edificio si deve limitare a precise e motivate situazioni. Durante il tempo dell’ingresso e uscita dei bambini, per motivi di igiene e sicurezza, si chiede ai genitori di lasciare carrozzine e passeggini all’ingresso della scuola. Non è consentita la presenza degli alunni nei locali scolastici o all’interno delle pertinenze della scuola al di fuori dell’orario scolastico.

CALENDARIO SCOLASTICO

Il calendario scolastico viene steso tenendo conto delle disposizioni del Ministero della Pubblica Istruzione, del Calendario regionale e di quello dell’Istituto Comprensivo e distribuito ai genitori degli alunni all’inizio dell’anno scolastico. Una copia è esposta all’albo della scuola. Il Consiglio di Amministrazione si riserva di disporre eventuali modifiche, compatibilmente alle disposizioni ministeriali, qualora dovessero sussistere giustificate ragioni.

AVVISI E COMUNICAZIONI

Avvisi e comunicazioni verranno consegnati per scritto e messi nella casella personale di ogni bambino o affissi all’albo all’entrata della scuola. Sarà cura di ogni genitore ritirare e leggere puntualmente tali comunicazioni.

SOMMINISTRAZIONE FARMACI

E’ fatto divieto alla scuola di somministrare farmaci di qualsiasi genere. I genitori o persone da essi espressamente autorizzate, potranno accedere alla scuola in qualsiasi momento della giornata scolastica (previo avviso alle insegnanti) per somministrare al proprio bambino medicinali, nei tempi e nelle dosi prescritte dal medico curante.

ALIMENTAZIONE

E’ opportuno che il bambino faccia una colazione sufficiente ed equilibrata prima si venire a scuola e quindi non porti merendine. Il menù viene predisposto e vistato dall’A.S.L. ed esposto in bacheca.

In caso di bambini con allergie o intolleranze, i genitori sono tenuti a presentare il certificato medico che dichiara ciò che il bambino non può mangiare. L’A.S.L. provvederà ad indicare la tabella personalizzata.

Per motivazioni religiose, va presentata una richiesta che espliciti i cibi da non somministrare.

Se, per indisposizione, il bambino necessitasse di dieta in bianco, il genitore dovrà compilare e restituire all’insegnante di sezione un’ apposita richiesta prestampata. La dieta in bianco non dovrà prolungarsi per più di due giorni.

Poiché alla scuola dell’infanzia si mira ad ottenere una buona educazione alimentare, si invitano i genitori a non consegnare ai bambini, caramelle, chewing-gum o merendine.

Per quanto riguarda le feste per i compleanni, secondo precise disposizioni dell’A.S.L., sarà la scuola stessa che provvederà all’acquisto di torte che si consumeranno l’ultimo giorno di ogni mese.

Si raccomanda, pertanto di non portare a scuola nessun dolcetto o caramelle da regalare ai compagni.

ABBIGLIAMENTO

Si raccomanda di vestire i bambini in modo pratico, senza cinture e bretelle, con abiti che possano essere sporcati.

E’ necessario che ogni bambino sia fornito di:

  • grembiulino per attività pittorica a manica lunga
  • astuccio (bustina con cerniera) dove riporre i pennarelli (a punta grossa)
  • salvietta con gancio in fettuccia
  • una / due confezioni da 10 pacchetti di fazzoletti di carta
  • bavaglia con elastico e porta- bavaglia
  • un cambio completo (mutande, maglietta intima, calzini, pantaloni e maglietta, da cambiare in base alla stagione, un paio di scarpe con lo strappo) e un sacchetto di plastica che andranno messi nella sacca fornita dalla scuola
  • due confezioni di sapone liquido con dosatore
  • una confezione di rotoli da cucina
  • una confezione di salviettine umidificate

Per i bambini di tre anni, oltre a quanto scritto sopra, occorre il lenzuolo (fornito dalla scuola), una federa, una copertina. Tutto il corredo dovrà essere contrassegnato in modo indelebile con nome e cognome scritti per esteso.

Per motivi di igiene si raccomanda ad ogni bambino di indossare, solo all’interno della scuola, un paio di pantofole (tipo scarpetta) da riporre all’interno del proprio armadietto.

SICUREZZA

La scuola garantisce la sicurezza dei bambini nel rispetto della normativa vigente.

La scuola ha un proprio piano di evacuazione e provvede alle esercitazioni periodiche previste dalle norme di legge.

ALBO DELLA SCUOLA

Le comunicazioni di interesse generale sono esposte all’albo della scuola. A nessun genitore è consentita l’affissione all’albo di materiale cartaceo.

RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA

I rapporti tra i genitori e la scuola si svolgono secondo questa articolazione:

  • incontri assembleari per condividere il progetto educativo- didattico annuale, discutere su temi educativi di fondo e aspetti organizzativi generali
  • incontri di sezione per la presentazione e l’analisi della situazione generale della sezione al fine di condividere il cammino educativo della stessa
  • momenti formativi
  • colloqui individuali per uno scambio di informazioni sulla valutazione dell’alunno e sui suoi processi di maturazione (i genitori che avessero necessità di colloqui straordinari possono richiedere un appuntamento alle insegnanti)

I genitori partecipano con i propri rappresentanti al Consiglio di Intersezione che ha il compito di promuovere e coordinare attività culturali, religiose, formative e ricreative di particolare interesse educativo, di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra scuola e famiglia. Per evitare di compromettere l’andamento degli incontri, è vietato portare i propri figli alle riunioni e ai colloqui. Per qualsiasi informazione o interessamento per i propri bambini, i genitori possono incontrarsi con la coordinatrice e l’insegnante nei tempi stabiliti, salvo urgenze. A questo scopo è vietato fermarsi in sezione all’entrata della scuola, perché l’insegnate è esclusivamente impegnata nelle attività stabilite e in modo particolare deve garantire, con la vigilanza, la sicurezza dei bambini.

RICEVIMENTO DELLA COORDINATRICE

La coordinatrice è disponibile a ricevere i genitori previo appuntamento.